centro tavola elegante_ilpartycolare
I fiori: protagonisti silenziosi di ogni evento. Come scegliere quelli più giusti per te. I consigli di Alberta, floral designer.
9 marzo 2018
ilPartycolare: la passione per il territorio e l’attenzione alle nuove tendenze
20 aprile 2018

Organizzare un matrimonio a Pisa: tre scelte indispensabili

Prima di organizzare il tuo matrimonio a Pisa, ci sono almeno tre scelte importanti che devi prendere. Sono decisioni dalle quali dipenderà la riuscita o meno del grande evento, e che con ogni probabilità porterai sempre nel cuore. La prima è naturalmente relativa alla location – inutile spiegare l’importanza della struttura che ospiterà il ricevimento – la seconda ha a che vedere con il menu e l’ultima con i ricordi che sceglierai di portarti dietro per tutta la vita. Vediamo nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Location matrimonio a Pisa e dintorni

La Toscana è una terra ricca di fascino, conosciuta in tutto il mondo per i paesaggi mozzafiato, l’ospitalità unica e i sapori di una cucina legata a doppio filo con il territorio. Le location per il matrimonio a Pisa non mancano, ecco una rapida selezione delle strutture che potrebbero fare al caso tuo. Cominciamo da Valle di Badia – immersa nel verde delle colline pisane, in provincia di Pisa e nel comune di Buti – un antico borgo del XVIII secolo interamente recuperato nel rispetto delle originarie caratteristiche rurali e dei tradizionali valori paesaggistici con l’obiettivo di offrire la tranquillità, i colori ed i sapori del passato. Valle di Badia dispone di un parco di oltre 50.000 mq dotato di piscina, chiesa privata, appartamenti elegantemente ristrutturati ed arredati a disposizione degli ospiti, antichi granai a bordo piscina in grado di accogliere fino a 200 persone sedute al coperto.

Un’altra location degna di nota è sicuramente Villa Rita, dimora storica situata nel borgo di Noce, ai piedi dei Monti Pisani. Una struttura capace di accogliere i propri ospiti in un ambiente intimo e ricco di storia: all’esterno un rigoglioso giardino settecentesco ospita le rose e una maestosa bouganville, all’interno è un susseguirsi di stanze, ingressi, corridoi ricchi di affreschi, pavimenti originali in cotto, volte, antichi lampadari, tele, mobili d’epoca, ceramiche.

Tra Pisa e Volterra si incontra un’altra splendida location, Pieve de’ Pitti, che deve il suo nome alla storica famiglia fiorentina. Posta nel territorio del comune di Terricciola, la villa dispone di quasi 200 ettari di parco a 140 metri sul livello del mare, una magnifica area con boschi, campi coltivati, vigneti e oliveti che si stendono a raggiera.

La quarta location per il matrimonio a Pisa che vogliamo citare è la Domus Comeliana, una dimora storica risalente al XIX secolo e posta nel centro storico di Pisa, ai piedi di uno dei monumenti italiani più conosciuti nel mondo: la Torre pendente. La Domus Comeliana è dotata di ambienti signorili e raffinati, adatti a tutti i tipi di ricevimento, oltre che di due suggestivi giardini. Il Giardino inferiore ha una dimensione di circa 250 mq e può ospitare fino a 150 persone, il Giardino superiore è incorniciato dalle mura medioevali della città e misura circa 110 mq. La Domus dispone inoltre di una terrazza di 100 mq con vista sulla celebre Piazza dei Miracoli nonché sulla Torre di Pisa.

La terrazza, che si eleva di alcuni metri sopra la spianata affacciata sulla Piazza, raccorda e mette in reciproca comunicazione gli spazi coperti e scoperti della Domus: Atrio, Sala degli Ulivi, Sala delle Mura, Giardino superiore e Giardino inferiore.

Matrimonio a Pisa: un menu per tanti angoli

Una volta decisa la location, il passo successivo è quello di scegliere chi si occuperà del servizio e soprattutto cosa offrire agli ospiti. I catering per il matrimonio a Pisa sono molti, non tutti però sono in grado di garantire un servizio che si farà ricordare. Un’idea per la scelta del menu è quella di organizzare tanti corner, ognuno dedicato ad un ingrediente (o ad un gruppo di ingredienti) particolare.

Se ad esempio tra i vostri amici ci sono molti vegetariani, potreste decidere di allestire un corner dedicato a questo tipo di preparazioni; se preferite il pesce potreste dedicare un angolo al crudo (in stile occidentale) o al sushi, molto carina anche l’idea di allestire un corner per la brace (con addetto che cucina live), per il fritto, per i formaggi e per i salumi. Naturalmente non possono mancare i dolci: una delle tendenze più in voga in questo periodo è la fontana di cioccolato, in alternativa è sempre possibile optare per il classico assortimento di friandises.

Matrimonio a Pisa: una foto è per sempre

Se sei già venuta a capo delle due più importanti variabili che faranno (o meno) la fortuna del tuo matrimonio, non ti resta che dedicarti alla scelta del fotografo. Si tratta di una decisione da non sottovalutare, ogni professionista ha uno stile particolare, l’obiettivo è selezionare quello che si addice meglio ai tuoi gusti. Lo studio che ci sentiamo di consigliarti si chiama Spazio 16, che nasce da un’idea del fotografo Simone Stefanelli e che da molti anni si è specializzato nell’ambito delle cerimonie.

Spazio 16 si pone l’obiettivo di raccontare il giorno del matrimonio con lo stile del reportage, catturando i momenti speciali e mettendo in evidenza le emozioni che caratterizzano il giorno speciale: l’amore, la gioia, l’umorismo, la tensione. Il giorno delle nozze è un momento della tua vita carico di riti e significati, quelle del tuo matrimonio non sono solo belle fotografie, ma storie.

CONDIVIDI:

Ziwa
Zankyou
Matrimonio.com
Chaine de Rotisseurs – Balliage Como
Matrimonio.com